Libri

Nudo politico [Romanzo]

nudo politico copertina

Alle porte del successo, il senatore e viceministro Matteo Stefani è travolto da uno scandalo escort. Per evitare la gogna mediatica decide di rendere noto il bisogno incontrollato di rapporti sessuali e l’incapacità di resistere all'impulso erotico di molti uomini politici e di potere. Però, la scomparsa del suo assistente e di una stretta collaboratrice, che è stata anche una sua amante, gli impediscono di mettere in pratica la strategia del “Tutti colpevoli - Nessun colpevole”. Stefani perde la sua sicurezza e libera intime paure, manifestando progressivamente un delirio di persecuzione e manie ossessivo compulsive.
Il suo inconscio esige da lui scomode verità e la messa in discussione dell’intero percorso professionale e di vita.
La sua estraneità al mondo della politica diventa evidente nel momento in cui il politico passa al contrattacco, perché non andrà alla ricerca della redenzione, ma vorrà sancire un'uscita di scena violenta e definitiva.
Nel corso della vita di un uomo, un'alchimia misteriosa può trasformare alcuni valori negativi in valori positivi. Se il processo si completa, allora il punto di arrivo è la rivelazione di un uomo nuovo, e forse un po' più vero.
Età di lettura: dai 16 anni.
Genere: thriller neurobiografico - Autore:
Il libro è in vendita in IBS, Feltrinelli e sulla piattaforma Ilmiolibro.it... ma per il suo acquisto si consiglia di chiederlo autografato e con dedica direttamente a: info [at] interplaycom.it

Il Grande Libro delle Mappe [Illustrato]

il grande libro delle mappe copertina

Si sa che per viaggiare serve una mappa, ma è sorprendente che la mappa possa essere un nuovo modo per rappresentare la nostra vita. Questo libro è un'originale chiave di lettura che sfrutta l'immediatezza dell'immagine, descrive visivamente gli eventi storici, l'arte, i misteri, le religioni, gli eroi, i viaggi, la scienza, i libri, i luoghi veri e virtuali. Solo qui potrete leggere la mappa di Superman, del santo Graal, della mamma, di Guerre Stellari, dei giochi del mondo...
Età di lettura: dai 10 anni.

Il libro on line

Gestire e migliorare le vendite [Saggio/manuale]

Gestire e migliorare le vendite

Come si diventa un venditore di successo? Come mantenere alto il livello di prestazioni, coniugare alte perfomance di vendita e cura del cliente? Quali gli strumenti per conseguire e consolidare l'efficienza strategica e operativa nelle vendite? Il libro è frutto della collaborazione tra Change e SugarCRM, produttrice del miglior CRM Open Source (gestionale per gestire reti di vendita e marketing).

Acquista il libro on line

Caldi, vuoti e veloci [Romanzo inedito]

Caldi, vuoti e veloci

Finalista al Premio Italo Calvino (XXI ed.): "Con il romanzo tecnologico, postmoderno, (...) , ci conduce nel mondo della New Economy, i cui pochi puliti segreti e i cui micidiali meccanismi sono emersi con il caso Enron, dichiarato ispiratore dell’opera. Gli individui non hanno più passato, non hanno psicologie, hanno solo comportamenti e proiezioni sul presente immediato. Comportamenti anfetaminici e basati sul principio della prestazione. Hanno anche corpi, perfezionati, lisci e muscolosi, pronti a un consumo di sesso caldo, vuoto e veloce."
(leggi la recensione completa di Mario Marchetti da L'indice dei Libri)

Varia [Racconti]

Presto saranno pubblicati qui alcuni racconti di Gianni Garamanti, così come sono stati recuperati nel corso del tempo da varie fonti (concorsi, antologie, quotidiani, riviste, magazine, web...), rivisti e corretti. Altri saranno testi del tutto inediti, presentati per la prima volta sotto forma di unica raccolta "Racconti utili".

Teatro

Autore di "È davvero così, gente!" [Teatro di prosa]

È davvero così, gente!

Omaggio a Boris Vian (1920-2020).
Boris Vian nasce il 10 marzo 1920, per caso, sulla porta di una clinica ostetrica chiusa per uno sciopero contro il calo delle nascite. Sua madre vorrebbe tenerlo ancora altro tempo dentro di sé. Del resto, si può anche capire... ci troviamo tra due guerre enormi e va per la maggiore un ometto basso, con i baffetti alla Hitler (che è proprio Hitler!).
Il male è però dentro il corpo di Boris Vian: il cuore ha una malformazione e il tempo a sua disposizione è molto ridotto. La decisione, allora, è di andare a cento all’ora: vestire i panni dell’artista a tutto campo, un tuttartista, molto diverso dagli altri esistenzialisti che si accoppiano a più non posso e fanno di un cocktail già una filosofia.
Nella sua vita, Vian mette al primo posto le opere di Alfred Jarry, un drammaturgo proto-surrealista sconosciuto ai più, e per sbarcare il lunario fa il trombettista, l’attore, il critico musicale, il traduttore, il saggista e l’organizzatore di serate scombinate in cantine (les caves di Saint-Germain-des-Prés a Parigi), piene di fumo, alcol e belle ragazze.
Vian scrive romanzi, poesie e canzoni.
Lo strumento dal quale non si distaccherà mai è la tromba, che lui chiama affettuosamente trombetta a rosolio e che nello spettacolo rimane lì, ferma immobile su un pianoforte suonato dal Cane, suo fidato compagno di una vita così travagliata. Sì, perché a complicare le cose arriva l'amore per Miranda che vuole Vian tutto per sé.... Il nostro continuerà dunque a fare l’ingegnere, come voleva sua madre, oppure diventerà Boris Vian, l’artista che, al telefono, per dire “V” potresti dire “V-come-Vian”? L’importante, in questo spettacolo, è non prendersi troppo sul serio, ascoltare sempre belle canzoni jazz e imparare a ballare lo sbircia-sbircia.
E questo è davvero tutto, gente! That’s all, folks!

Adattamento scenico di "Giocando a nascondino con nessuno" [Recital per piano e voce]

Giocando a nascondino con nessuno

Il recital (piano e voce) è costruito su testi di Kafka (con traduzione di Gianni Garamanti), Pirandello e Buzzati. Sulle arie di Weill, Nebbia, Gaber, Toquinho e De Moraes. La voce di Anna Maria Castelli e la musica di Aldo Gentileschi producono un coinvolgente intreccio di emozioni per un intrattenimento in agrodolce. Agrodolce esistenziale perché il filo rosso che collega i diversi quadri e scene dello spettacolo dal vivo è proprio il movimento esistenzialista.
L’Esistenzialismo nasce in tempi antichi e giunge fino a oggi come pensiero legato all’impegno nella ricerca di un significato all’Essere specifico. Lo caratterizza l’insorgere, in tempi diversi, di sentimenti differenti legati tutti all’irripetibilità e alla precarietà del vivere in questo mondo.
Il recital risulta un elegante e minimale compendio che restituisce bene la leggerezza insostenibile di tutta la riflessione sul valore dell’esistenza, oggi.

Co-autore di "Storie crudeli - lo spirito delle novelle toscane, oggi" [Teatro di narrazione]

Storie crudeli - Lo spirito delle novelle toscane, oggi

con Lorenzo Degl’Innocenti (narrazione) e Aldo Gentileschi (piano per musiche originali).
Testi di Enzo Fileno Carabba, Anna Maria Falchi, Gianni Garamanti e Marco Vichi. Con scenografia e illustrazioni di Marco Serpieri.
Quattro autori toscani recuperano novelle popolari e, per sfida, le trasformano in storie nuove e moderne. Queste storie, poi, sono portate sul palco da Lorenzo Degl'Innocenti, un "narrattore" che le interpreta a seconda degli ascoltatori che ha vicino... Aldo Gentileschi accompagna le storie con la sua musica dal vivo e improvvisata. Alla fine trionfa sempre lo stesso spirito toscano delle novelle tradizionali: asciutto e concreto, crudele e dissacratore... perché la fantasia dei toscani genera, come disse Mario Luzi, "impavide proiezioni di superiore razionalità".
Il progetto è risultato vincitore del bando NUOVI PUBBLICI 2018 di Fondazione CR Firenze.

Autore di "Tre scimmie" [Teatro di prosa]

Tre scimmie

Uno spettacolo di teatro di narrazione civile, in prosa, improvvisato e con arte gestuale...
In un tempo imprecisato, il governo al potere ha instaurato un regime politico assolutista, anche se travestito da democrazia. Il pensiero comune suggerisce che ogni decisione sia presa col consenso del popolo e per il bene del popolo…
La compagnia degli Strani tipi, con la regia di Alessandro Anichini e con due splendide guest star come Mauro Bruni e Francesca Vannini (entrambi della Lega Improvvisazione Firenze), affrontano un argomento complesso come la comunicazione politica e la manipolazione delle opinioni.

Autore di "Antognoni: il 10 invidiato dagli dèi" [Teatro di narrazione]

Antognoni: il 10 invidiato dagli dèi

La storia di un campione del calcio e insieme quella di un'Italia piccola e semplice.
Un mondo dorato, visto dal buco di una serratura... senza molto da fare. Non poteva essere cambiato niente d'importante.
Gli “umani” potevano godersi, pero,̀ le prestazioni di grandi campioni come Antognoni, per tacere delle procaci silhouette di giovani attrici dell'epoca...
La sorpresa, oggi, è svegliarci e dire che forse si stava meglio prima, quando si stava peggio...

Autore de "Le cose nuove dei giovani - Storia di Mario Tchou" [Teatro di prosa - Teatro di narrazione, monologo]

Le cose nuove dei giovani - Storia di Mario Tchou, l'inventore del computer

Testo scritto per tre atti di teatro di prosa civile. Dal 1958 al 1961, una storia d'amore che si staglia su un complesso sfondo sociale. Le intricate vicende che gravitano intorno a grandi personalità del nostro Paese e all'innovazione (Olivetti e Mattei) e all'uomo che inventò il primo computer a transistor(i), Mario Tchou, ingegnere informatico quando ancora l'informatica non esisteva, un genio così umile da sembrare quasi normale.
Nel tempo in cui l'Italia superò i limiti che volevano imporle, grazie a eroi diversi dalla maggioranza degli eroi che conosciamo, oggi. Nel sogno di idee migliori per un'Italia migliore... che non è stata.

Assistenza regia in "Amaramore" [Teatro di prosa]

Co-autore di "La fabbrica delle donne" [Teatro di prosa]

Autore e produttore di "Il richiamo della sera" [Radiodrammi]

Co-autore e voce di "Radiodrammi in 1 minuto" [Radiodrammi]

Co-autore e regia di "Anime perse" [Radiodrammi]

Gianni

Gianni è nato e vive a Firenze. Si è laureato in Scienze naturali e ha un Dottorato di ricerca in Ecologia vegetale e Biosistematica.
Si dedica alla redazione di testi dal 1992, anno nel quale fondò l'Agenzia Giornalistica di Ambiente e Ricerca scientifica (AGAR) che distribuiva, già attraverso il web, articoli e approfondimenti per periodici e testate giornalistiche italiane (tra le altre: Donna Moderna e Famiglia Cristiana).
Responsabile dei contenuti per siti e portali web (testi e immagini, comprese fotografie, disegni, ma anche audio e video), nel corso del tempo Gianni ha però sviluppato una grave forma di idiosincrasia verso i social, i siti web e le forme incontrollabili di comunicazione nella grande rete.
In cura presso il Mirabile Nosocomio Letterario (MNL), dove si leggono solo opere di grandi narratori (Fëdor Michajlovic Dostoevskij, Dino Buzzati, Italo Calvino, Cesare Pavese, Gabo Marquez, Friedrich Dürrenmatt, Boris Vian, Albert Camus, Kurt Vonnegut, Milan Kundera, Franz Kafka, Ernest Hemingway, Ray Carver, John Cheever, Philip Roth, William Saroyan, Flannery O'Connor, Ian McEwan...), sta uscendo dal tunnel grazie anche alla frequentazione di alcuni suoi amici artisti (Marco Vichi, Massimo Tallone, Paolo Vannini...).
Oggi Gianni scrive solo per piacere personale, legge con grande attenzione di tutto (anche troppo...), ama molto l'arte visiva e la Fiorentina (la squadra di calcio).
È presidente dell'associazione di promozione sociale "Museo della Narrazione", creata per fondare un vero museo e centro culturale per la produzione di spettacolo e formazione sull'arte e disciplina narratologica.

Scarica il profilo di Gianni Garamanti

Contatti

320.4084797

gianni [at] garamanti.net

giannigaramanti [Firenze]

via di Capornia, 7 - 50134 Firenze